Skip to content

I Comitati di Eni

Il Consiglio di Amministrazione ha istituito al proprio interno tre comitati, con funzioni consultive e propositive: "Comitato per il controllo interno", "Compensation Committee" e "Oil-Gas Energy Committee". La composizione, i compiti ed il funzionamento dei comitati sono disciplinati in appositi regolamenti approvati dal Consiglio, nel rispetto dei criteri fissati dal Codice Eni. I comitati previsti dal Codice (Comitato per il controllo interno e Compensation Committee) sono formati da non meno di tre membri e comunque in numero inferiore alla maggioranza dei membri del Consiglio. I comitati sono oggi composti da amministratori non esecutivi, tutti indipendenti. Nello svolgimento delle proprie funzioni, i comitati hanno la facoltà di accedere alle informazioni e alle funzioni aziendali necessarie per lo svolgimento dei loro compiti, dispongono di risorse finanziarie adeguate e della facoltà di avvalersi di consulenti esterni nei termini stabiliti dal Consiglio di Amministrazione. Alle riunioni dei comitati sono invitati il Presidente del Collegio sindacale o un sindaco effettivo da questi designato e possono partecipare anche soggetti esterni, su espresso invito e con riferimento a specifiche materie all'ordine del giorno. Le riunioni dei comitati sono verbalizzate a cura dei rispettivi segretari.


Tratto da IL CASO ENI S.P.A. di Gennaro Civero
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.