Skip to content

I settori istituzionali

Abbiamo fatto riferimento finora a un generico concetto di “unità economica”, che potrebbe essere una famiglia, un’impresa, o un ente della pubblica amministrazione.
Per capire fenomeni come quello della distribuzione e dell’impiego del reddito o quello dei circuiti finanziari, ragionare con riferimento all’economia nel suo complesso non serve perché non saremmo in grado di rappresentare e studiare le relazioni tra parti dell’economia. Bisogna necessariamente semplificare. Un modo per farlo è quello di rappresentare l’economia attraverso pochi “soggetti”: alcune classi in cui si aggregano i soggetti caratterizzati da una relativa omogeneità di comportamento. In questo modo la complessità dell’informazione e, nello stesso tempo, l’omogeneità nella composizione delle classi non farà perdere di significato i “comportamenti”. Le classi sono definite come raggruppamenti di unità economiche che, oltre ad essere omogenee, manifestano autonomia e capacità di decisione in campo economico-finanziario; sono normalmente indicate come “settori istituzionali” dell’economia.
* Società non finanziarie, che includono le società e quasi-società private e pubbliche (per quasi-società si intendono le società di persone, le società semplici e di fatto e le imprese individuali con più di 5 addetti)
* Società finanziarie, che comprendono i soggetti che costituiscono il sistema finanziario: gli intermediari finanziari, e le Autorità di controllo come Banca d’Italia, CONSOB e ISVAP
Amministrazioni pubbliche, si articolano nei tre sottosettori dell’Amministrazione centrale, delle amministrazioni locali e degli Enti di previdenza
* Famiglie e istituzioni senza scopo di lucro, comprende gli individui o i gruppi di individui nella loro funzione di consumatori
* Resto del mondo, comprende i soggetti non residenti con i quali l’economia del paese ha rapporti economici e finanziari
di Alessia Chiovaro

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.