Skip to content

La collaborazione dei Comuni all’accertamento della Finanza

Un breve cenno dell’essere dedicato alla collaborazione dei Comuni nella fase che precede l’emanazione dell’avviso di accertamento da parte dell’amministrazione finanziaria, con riferimento alla sola imposta sui redditi delle persone fisiche (IRPEF).
L’intervento del Comune si esplica, in primo luogo, mediante la facoltà di segnalare alla finanza dati e fatti, debitamente documentati, idonei ad integrare la dichiarazione dei redditi delle persone fisiche che nel medesimo Comune hanno il proprio domicilio fiscale.
In secondo luogo, il coinvolgimento dell’ente locale si realizza in virtù dell’obbligo imposto agli uffici delle imposte di trasmettere ai Comuni del domicilio fiscale del contribuente le proprie proposte di accertamento in rettifica o d’ufficio, nonché quelle relative agli accertamenti integrativi o modificativi.
A seguito di tale comunicazione, il Comune può, a sua volta, proporre aumenti dell’imponibile entro il termine di 90 giorni.
Se le proposte non vengono condivise, le stesse sono trasmesse per il loro esame ad una commissione mista costituita da funzionari di entrambe le amministrazioni presso ciascun ufficio delle imposte.
L’intervento dell’ente locale si colloca in una fase precedente la determinazione dell’imponibile che, peraltro, è e rimane atto della sola amministrazione finanziaria, onde non ricorre nell’occasione la figura dell’atto soggettivamente complesso.
Quanto al problema delle conseguenze che discendono dal mancato invio al Comune della proposta di accertamento, questo può essere agevolmente risolto ove si rifletta che la partecipazione dell’ente locale è prevista ad esclusiva tutela delle ragioni creditorie dell’ente impositore: sicché il contribuente non è legittimato a far valere il vizio consistente nell’omissione dell’intervento partecipativo dell’ente locale.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.