Skip to content

L'impresa sociale

Possono acquisire la qualifica di impresa sociale tutte le organizzazioni private che esercitano in via stabile e principale un'attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o servizi di utilità sociale. È necessaria l'assenza dello scopo di lucro (gli utili devono essere impiegati per lo svolgimento dell'attività statutaria o all'incremento del patrimonio dell'ente). Non è possibile disporre del patrimonio del patrimonio dell'impresa e distribuire fondi o riserve a vantaggio di coloro che fanno parte dell'organizzazione. In caso di cessazione dell'impresa, il patrimonio residuo è devoluto ad altre organizzazioni secondo quanto previsto dallo statuto.
La responsabilità patrimoniale dei partecipanti è limitata.
Le imprese sociali sono assoggettate allo statuto dell'imprenditore commerciale ad eccezione del fallimento (sostituito dalla liquidazione coatta amministrativa). Le imprese sociali si costituiscono per atto pubblico e sono soggette alla vigilanza del Ministero del lavoro, che effettua periodiche ispezioni al fine di verificare la presenza delle condizioni di riconoscimento.

Tratto da DIRITTO COMMERCIALE di Alexandra Bozzanca
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Diritto dell'Impresa

Appunti esaustivi per l'esame di - Diritto Commerciale - Vengono affrontati e definiti i temi dell’Impresa, della pubblicità, dell’azienda, del diritto d’autore e della concorrenza.