Skip to content

C.P.T.: CONTI PUBBLICI TERRITORIALI

La costruzione dei Conti Pubblici Territoriali è stata avviata nel 1994 con lo scopo di disporre di uno strumento in grado di garantire una misurazione dei flussi finanziari con articolazione territoriale.
La Banca Dati Conti Pubblici Territoriali (CPT) è il risultato di un progetto finalizzato alla misurazione dei flussi finanziari sul territorio. Attraverso i CPT è possibile avere informazioni circa il complesso delle entrate e delle spese (correnti e in conto capitale) delle amministrazioni pubbliche nei singoli territori regionali.
I Conti Pubblici Territoriali si riferiscono all’universo del Settore Pubblico Allargato ma consentono una articolazione flessibile per svariati sub-aggregati relativi a: macro-aree e regioni amministrative, classificazioni settoriali, categorie economiche, definizioni di spesa pubblica e soggetti finali di spesa.
Gli obiettivi che il CPT si prefigge di raggiungere sono:
-    Rilevare i flussi finanziari che tutte le amministrazioni pubbliche sostengono nei singoli territori regionali, con la massima articolazione istituzionale e territoriale;
-    Ricostruire i flussi di entrata e i saldi finanziari territoriali soddisfacendo così, fra gli altri, i seguenti obiettivi:
-    Pervenire alla ricostruzione di conti consolidati del complesso della spesa (corrente e in conto capitale) del Settore Pubblico Allargato nelle venti Regioni italiane.
di Andrea Balla
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.