Skip to content

Eccezioni cartolari (art. 1993 cod. civ.)

Le eccezioni che il debitore cartolare può opporre al portatore del titolo si distinguono in eccezioni reali ed eccezioni personali.
Le eccezioni reali:
-sono opponibili a chiunque
-costituiscono un elenco tassativo
-l'oggetto di ciascuna di esse corrisponde ad un determinato requisito del titolo
-eccezioni di forma: mancanza dei requisiti formali del titolo richiesti dalla legge

-eccezioni fondate sul contesto letterale del titolo
-falsità della firma: la sottoscrizione non è riferibile a colui che figura dal titolo come debitore.
Le eccezioni personali:
-sono opponibili solo ad un determinato portatore
-sono opponibili dal debitore in riferimento alla sfera giuridica del portatore
-l'art.1993 cod. civ. contiene soltanto una indicazione del tutto generica di esse, dunque sono desumibili da altri testi normativi.

Tratto da I TITOLI DI CREDITO di Alexandra Bozzanca
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.