Skip to content

Estinguibilità dell'obbligazione tributaria per compensazione

Infine, con lo Statuto dei diritti del contribuente è stato enunciato il principio della generale estinguibilità di ogni obbligazione tributaria per compensazione.
In particolare, mentre non può condividersi la tesi elaborata in dottrina rivolta ad individuare un limite alla compensazione nella natura dei rapporti giuridici di imposta, deve rilevarsi l’esistenza di un limite assai significativo dipendente dal fatto che, come si è visto, la concreta attuazione dei debiti e crediti di imposta risulta affidata a sequenze procedimentali, ricomprese specificamente nella disciplina della riscossione e del rimborso, per le quali è prevista una scansione in fasi connotate da una specifica evidenza formale in ragione delle esigenze proprie della disciplina contabile di tutti i flussi finanziari propri dello Stato.
Esigenze che, per evidenti motivi di trasparenza e controllo, non possono facilmente essere soddisfatte nell’ambito di modi di estinzione dell’obbligazione caratterizzati, intrinsecamente, dall’informalità com’è appunto per la compensazione specie ove se ne assuma l’operatività di diritto, ossia indipendentemente da qualsiasi manifestazione di volontà delle parti in tal senso.
Ciò spiega perché la più avveduta dottrina abbia segnalato la necessità di un regolamento di attuazione al fine di assicurare la possibilità anche pratica di applicare l’istituto della compensazione.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.