Skip to content

La categoria dei “redditi diversi”

Nella categoria denominata “redditi diversi” il legislatore ha raggruppato una serie di ipotesi reddituali eterogenee, non riconducibili alle categorie “tipiche”.
La categoria in esame presenta un carattere di “residualità”, in quanto comprende una serie di ipotesi alle quali manca qualche tratto caratteristico dei redditi delle categorie tipiche.
di Alessandro Remigio
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.