Skip to content

Criteri per riclassificare lo stato patrimoniale

-    Natura degli impieghi e delle fonti
-    Impieghi: numerari, rappresentati da denaro liquido (banca, cassa) e non liquido (crediti); non numerari, per l’utilizzo (fattore produttivo) e per la vendita (prodotti).
-    Fonti: solo numerari, debiti o cassa da sborsare (flussi di cassa in uscita).
-    Velocità di rientro ed estinzione in forma monetaria (criterio finanziario)
-    Impieghi secondo la “velocità di rotazione o di rientro”; tempo non breve (immobilizzazioni) e tempo breve (disponibilità). Tempo breve: tempo medio che intercorre dall’acquisto dei materiali/servizi, che entrano nel processo produttivo fino al rientro liquido. Corrisponde a 12 mesi. Attivo fisso comprende immobilizzazioni finanziarie, materiali e immateriali. Attivo circolante riguarda magazzino, liquidità immediate e differite.
-    Fonti: secondo la natura dei finanziatori [capitale di finanziamento che si distingue in capitale di rischio (mezzi propri) e di credito (passività)]. Secondo la velocità di scadenza [capitale di finanziamento che si distingue in mezzi propri, passivo consolidato (medio/lungo periodo) e passivo corrente (breve periodo)].
-    Schema dello SP
-    Criterio della pertinenza gestionale

Impieghi        Fonti
-   Impieghi operativi (legati all’atto tipico dell’azienda).
-   Impieghi extra operativi (immobili che non rientrano nella gestione caratteristica).
-   Impieghi misti (scorta liquidità – elementi comuni).    Mezzi propri (apporto di azionisti)
-   Debiti finanziari (generano interessi espliciti)
-   Debiti di funzionamento (debiti vs fornitori, conseguenze della gestione operativa, legata a operazioni commerciali)
-   Impieghi operativi netti (al netto delle passività di funzionamento).    Mezzi propri
-   Impieghi extra operativi + scorta liquidità (diminuzione dei debiti finanziari).    Debiti finanziari
-   Criterio finanziario – funzionale: si vede più il bisogno di capitale, perché mancano i debiti di funzionamento.

Impieghi    Fonti
Attivo corrente operativo – Passivo corrente operativo (debiti vs fornitori) = CCN operativo    Posizione finanziaria netta (di eventuali attività finanziarie) a breve termine + posizione finanziaria netta a medio termine = Posizione finanziaria netta
Immobilizzazioni operative – passivo consolidato operativo = Impieghi operativi complessivi netti    Patrimonio netto o Mezzi propri (apporti iniziali di capitale, sociale o di rischio, e incrementi attraverso riserve, utile destinato a riserva)
Impieghi operativi complessivi netti + investimenti di gestioni accessorie = Impieghi operativi ed extra operativi netti   
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.