Skip to content

Definizione di attivo immobilizzato

L'attivo immobilizzato è dato dall'insieme degli investimenti di media/lunga durata che si distinguono in: - Immobilizzazioni materiali: sono costituite da elementi del patrimonio dotati di consistenza fisica, destinati ad essere utilizzati durevolmente all'interno dell'azienda. Sono, ad es., impianti e macchine, fabbricati, attrezzature, automezzi, arredi, ecc.
- Immobilizzazioni immateriali:sono costituite da beni di proprietà o diritti di utilizzo privi di consistenza fisica. Appartengono a questa categoria gli oneri pluriennali, costituti da investimenti aventi utilità pluriennale che non hanno avuto come contropartita l'acquisto di un bene immateriale, come, ad es., costi di impianto e di ampliamento, costi di ricerca e sviluppo, costi di pubblicità, nonché beni immateriali quali, ad.es., brevetti e marchi, e l'avviamento, costituito dall'attitudine di un'azienda a produrre utili in misura superiore a quella ordinaria.
- Immobilizzazioni finanziarie: derivano da investimenti di natura finanziaria destinati a permanere a lungo vincolati al funzionamento aziendale. Rientrano in tale categoria le partecipazioni in altre società e la concessione di prestiti a medio e lungo termine.  

di Vera Albanese
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.