Skip to content

Strategie di intervento sul burnout degli insegnanti: livello individuale


Strategie individuali: propongono cambiamenti attualizzati dal soggetto singolo in relazione a se stesso. Strategie di azione diretta (si cerca di eliminare direttamente la fonte di stress con cambiamento della situazione stressante) o indiretta (si accetta la situazione di stress cercando di mitigarne gli effetti)
- strategie di coping: cercare di vedere le cose in prospettiva, evitare confronti, cercare il relax dopo lavoro, formarsi per razionalizzare la situazione, rassicurare se stessi, scorgere l’aspetto umoristico delle situazioni, dimenticare lavoro a fine giornata
- rilassamento fisico e mentale: quando al situazione è particolarmente stressante occorre distaccarsene
- decompressione: tracciare un confine lavoro/ambiente familiare
- impegni esterni: allargare i propri interessi aldilà delle funzioni scolastiche (hobby, sport, impegni sociali utili per distanziarsi dai problemi lavorativi e per recuperare energie e fiducia)
- dimensione spirituale: soffermarsi su mete e  valori spirituali, mantengono il rapporto con l’utente su basi di > attenzione e coinvolgimento più cura costante del proprio equilibrio interiore
- equilibrio interiore: è la miglior cura preventiva. L’insegnante che riesce a condurre una vita equilibrata in ambito lavorativo, familiare, sociale interessandosi anche a sua dimensione interiore corre < rischi di stress

Affrontare il burnout a livello individuale vuol dire suggerire a ogni individuo una soluzione diversa in base a sua storia, esigenze, carattere delle sue relazioni, principi, valori, cultura. Ogni caso può essere risolto solo nella sua unicità.
Tratto da STRESS E BURNOUT di Antonella Bastone
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: