Skip to content

Il motore del curricolo: il programma

Un knock-out alla scuola nozionistica
3 obiettivi immediati della scuola del futuro:
-    Scuola unitaria/democratica: fa interagire dialetticamente 3 binomi antichi spesso in conflitto: centro/periferia, educazione/istruzione, obbligo/post obbligo
-    Scuola a bassa dispersione: dare centralità formativa all’orientamento
-    per una scuola delle competenze: diritto di uscita (successo scolastico) per tutti

Cogliere l’interconnessione tra competenze verticali (disciplinari, titolari di 3 repertori: monocognitivo = generatore di condotte disciplinari; metacognitivo = processi logici e metodologici; fantacognitivo = abilità euristiche e estetiche) e trasversali (interdisciplinari, titolari di 3 repertori cognitivi: multidisciplinarietà = un argomento disciplinare riceve un apporto da altre materie affini; interdisciplinarietà = un argomento riceve un apporto mono e meta cognitivo da altre materie affini e non; transdisciplinari età = un oggettidi ricerca extracurricolare riceve un apporto dall’intero sistema disciplinare in termini di conoscenze, linguaggi).

Cultura in frantumi e scuola del programma
70% delle conoscenze di un ragazzo proviene dalla cultura diffusa del sistema extrascolastico (massemdia, semiologia della città, offerte  pagamento) = frantumazione culturale, invadenza e pervasività di un mercato di offerte predisposto per rispondere alla crescente soggettività della domanda con la creazione di un artificiale repertorio. È in frantumi la cultura diffusa (atomizzata) dei mass media televisivi e degli specialisti a pagamento: ragazzo inserito nella catena di montaggio pomeridiana dove tutto è prefissato. La scuola dovrebbe essere un salvataggio per la cultura frantumata dell’extrascolastico.
di Antonella Bastone
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.