Skip to content

Il contratto estimatorio

Con il contratto estimatorio una parte (tradens) consegna una o più cose mobili all'altra parte (accipiens) e questa si obbliga a pagare un prezzo entro il termine stabilito, salvo che restituisce le cose nello stesso termine. È utilizzato nei rapporti fra fornitori e rivenditori in luogo del contratto di vendita, quando il rivenditore vuole evitare il rischio di dover pagare al fornitore la merce che gli rimane invenduta dopo un certo tempo.
Il contratto estimatorio è un contratto reale: si perfeziona con la consegna della merce all'accipiens.
Solo l'accipiens può disporre delle cose ricevute, benché queste restino di proprietà del tradens fin quando il primo non le ha rivendute o non ne ha pagato il prezzo.

L'accipiens ha l'obbligo di pagare il prezzo di stima stabilito nel contratto al momento della consegna della cosa.
All'accipiens è riconosciuta la facoltà di liberarsi di tale obbligo restituendo le cose nel termine pattuito.

di Alexandra Bozzanca
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.