Skip to content

Le caratteristiche dell'accumulazione tramite esproprio

L'accumulazione tramite esproprio presenta quattro caratteristiche:
-  Privatizzazione e mercificazione: servizi, istituzioni pubbliche e attività belliche sono stati privatizzati, la creazione dei diritti di proprietà intellettuale (TRIPS), la mercificazione delle forme culturali comporta forme di esproprio integrali. Per attuare questi processi (trasferimento di risorse dal pubblico al privato) viene spesso usato il potere statale.
-  Finanziarizzazione: contrassegnata da uno stile speculativo e predatorio. I 40.000 miliardi di dollari di giro d'affari annuale del 2001 vanno messi a confronto con gli 800 miliardi che sarebbero necessari ad alimentare i flussi di scambio globali. La deregolamentazione ha consentito al sistema finanziario di diventare uno dei principali centri di attività redistributiva grazie a speculazioni, frodi e furti (hedge funds).
-  Gestione e manipolazione delle crisi: la trappola debitoria è stata uno strumento primario di accumulazione tramite esproprio. Il complesso Tesoro - Wall Street - FMI non ha risparmiato quasi nessun paese. Le crisi debitorie sono state orchestrate e controllate allo scopo di razionalizzare il sistema e di ridistribuire ricchezze. Dal 1980 è stato calcolato che l'equivalente di oltre cinquanta Piani Marshall è stato inviato dai PVS ai loro creditori. Esiste però il pericolo che le crisi vadano fuori controllo e che diventino generalizzate, oppure che scoppino rivolte contro il sistema che le crea. 
-  Ridistribuzione dello stato: lo stato neo liberalizzato diventa un primo agente delle politiche redistributive invertendo quel flusso dalle classi alte a quelle basse che si verificava con l'embedded liberalism attraverso privatizzazione e tagli al welfare. Inoltre lo stato ridistribuisce ricchezze attraverso revisioni delle normative fiscali che vanno a beneficio dei profitti sugli investimenti (corporate welfare). La crescita delle attività di controllo poliziesco indicano una svolta preoccupante verso un controllo sociale più rigido.
Tratto da BREVE STORIA DEL NEOLIBERISMO di Giulia Dakli
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.