Skip to content

Esempio di utili su cessione infragruppo di rimanenze

Tutte le volte che per effetto di una transazione intercompany si crea qualcosa nell'attivo, c'è sempre qualcosa da eliminare. Gli utili creati da operazioni intercompany devono quindi essere sempre eliminati anche se le società interessate nell'operazione non sono controllate al 100%. Se la società che ha realizzato l'utile non è detenuta al 100%, dopo aver eliminato tutto l'utile intercompany, devo rettificare l'utile di terzi.
Ipotizziamo che se H controlla A al 100% e B al 70%.
B ha un cespite e lo vende ad A. E' una transazione intercompany quindi l'utile va eliminato tutto. Fatto questo si va a vedere chi ha venduto, in questo caso B, se chi ha venduto è posseduto a meno del 100%, c'è il problema del minority.
Il magazzino è sovrastimato, perchè arriva dal bilancio dell'acquirente che ha in pancia il margine del venditore. Quindi deve essere sgonfiato il magazzino.
Delle 8000 vendute a terzi per il consolidato sono totalmente irrilevanti.
Dei 10000 me ne interessano 2000. Per capire il margine relativo a questi 2000 si fa una proporzione: (2000 : 10000) * 300 = 60.
Devo ridurre il magazzino.
DR VARIAZIONE RIMANENZE                    60
AV RIMANENZE                                    60
Siccome tocca il risultato in dare, devo iscrivere le imposte in avere e come contropartita utilizzo il credito.
DR CREDITO PER IMPOSTE                    30
AV IMPOSTE                                    30
Si utilizza il 50% come carico fiscale solo come convenzione. Si utilizza comunque l'aliquota fiscale del venditore.
A questo punto bisogna valutare il problema del minority: bisogna attribuire al minority il 10% dell'effetto delle scritture appena fatte.
Il minority si crea alla data di acquisto della partecipazione. Da questo momento bisogna dargli la sua quota del risultato della società (10%). Siccome ora nel risultato di Alfa c'era una componente intercompany che nel risultato devo togliere, mi devo ricordare di toglierlo anche dai terzi.
Della riduzione (-60 + 30 = -30) bisogna dare il 10% a terzi = 3
DR CAPITALE E RISERVE DI TERZI                    3
AV RISULTATO DI PERTINENZA DI TERZI                3
Il risultato di terzi è un costo per il consolidato, quindi quando lo do lo metto in dare, quando lo tolgo lo metto in avere.
Il risultato del conto economico - il risultato di terzi = risultato del gruppo. Il risultato di terzi è collegato al minority, mentre il risultato di gruppo è quello che quadra con il patrimonio netto nello stato patrimoniale.
ANNO 2
Si ragiona per fasi
1. Bisogna vedere se vanno riaperte le scritture dell'anno precedente. Quelle che toccano il risultato vanno riaperta.
DR PN                                    60
AV RIMANENZE                                    60
DR CREDITI IMPOSTE DIFFERITE ATTIVE            30
AV PN                                        30
DR CREDITI RISERVE DI TERZI                    3
AV PN                                        3
2. Chiusura degli effetti a conto economico
DR RIMANENZE                                60
AV VARIAZIONE RIMANENZE                            60
DR IMPOSTE                                30
AV CREDITO IMPOSTE DIFFERITE ATTIVE                30
3. Attribuire l'effetto ai terzi
DR RISULTATO DI PERTINENZA DI TERZI            3
AV CAPITALE E RISERVE DI TERZI                        3

di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.