Skip to content

Ausiliari dell'imprenditore commerciale e rappresentanza

Di regola l'imprenditore si avvale della collaborazione di altri soggetti. Possono essere collaboratori interni, cioè soggetti stabilmente inseriti all'interno della struttura aziendale per effetto di un rapporto di lavoro subordinato che li lega all'imprenditore. Oppure possono essere soggetti esterni all'organizzazione imprenditoriale che collaborano con l'imprenditore in modo occasionale o stabile attraverso mandato, commissione, spedizione, agenzia,… (collaboratori esterni). Per la posizione rivestita nell'organizzazione aziendale, institori, procuratori e commessi sono automaticamente investiti del potere di rappresentanza dell'imprenditore (il loro potere costituisce un effetto naturale di quella determinata collocazione nell'impresa ad opera dell'imprenditore). Chi conclude affari con uno di questi ausiliari dell'imprenditore commerciale dovrà solo verificare se l'imprenditore ha modificato (con atto espresso e reso pubblico) i loro naturali poteri amministrativi.

di Alexandra Bozzanca
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.