Skip to content

Le classi sociali secondo la teoria di Lloyd Warner

Lloyd Warner: antropologo di  Chicago (1898-1970) parte dall'ipotesi che le persone agiscano secondo codici che tengono conto inconsapevolmente della loro appartenenza di classe. Secondo il criterio della auto valutata partecipazione sociale, ogni individuo ha un'idea delle relazioni che lo collegano agli altri. Le sue ricerche conducono a una suddivisione della società americana in sei classi, cioè sei raggruppamenti omogenei di persone che occupano analoghe posizioni di potere, prestigio, benessere, dipendenza, ecc., per rapporto alla struttura produttiva del paese e che, vivendo a contatto o meno, intuiscono un'affinità tra loro. 
di Giulia Dakli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.