Skip to content

Definizione e categorie dei linguaggi imperativi

LINGUAGGI IMPERATIVI / PRESCRITTIVI: sono linguaggi di programmazione in cui i comandi, le istruzioni, sono espressi come una successione di attività sequenziali, articolano quindi i comandi sulla base di una successione temporale. LINGUAGGI PROCEDURALI: sono una sottoclasse che consente la codifica di un problema in una forma derivata dal linguaggio specialistico proprio di un dominio di conoscenza. Hanno una sintassi vicina alla lingua inglese e hanno la caratteristica di avere una sintassi molto vicina al campo di applicazione del software. Quindi sono indipendenti dalla macchina, si allontanano dal linguaggio macchina.
Principali categorie dei linguaggi procedurali
- BASIC e PASCAL: linguaggi di programmazione usati per fattori didattici, che fanno capire molto bene la logica dei linguaggi.
- C: linguaggio universale diffuso, trova applicazione per programmi svariati.
- COBOL: viene utilizzato per sviluppare software ad usi scientifici.
- FORTRAN: viene utilizzato per sviluppare software di tipo aziendale.
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.