Skip to content

SELEZIONE E FORMAZIONE

L’acquisizione di una sempre più elevata competenza relazionale da parte degli operatori è lo strumento fondamentale che le organizzazioni di volontariato devono affrontare affinché il loro operato possa essere realmente efficace, dato che è oramai convinzione diffusa che le competenze relazionali degli addetti debba essere sorretta da un’adeguata e costante formazione, in aggiunta alle motivazioni personal di ognuno che ne determinano l’impegno e l’investimento personale. I volontari e le organizzazioni operano secondo criteri di professionalità, acquisiti in seguito a una preparazione e a una formazione specialistiche,  messe poi al servizio della collettività con interventi qualificati e mirati. Nessuna organizzazione può prescindere dall’attuare una seppur minima selezione di chi si presenta come candidato: no è difatti possibile accettare chiunque semplicemente sulla base della disponibilità di tempo e della buona volontà; per il bene degli utenti, dei volontari e dell’organizzazione stessa sono necessari meccanismi di selezione che consentano di verificare la coerenza tra i fini dell’organizzazione e le caratteristiche e attitudini delle persone. È quindi necessario che già nei messaggi di sensibilizzazione finalizzati alla ricerca di nuovi volontari si evidenzino chiaramente le competenze che si richiedono, cosicché chi non le possiede eviti di presentarsi. La formazione non è un impegno per i soli nuovi volontari, ma consiste in un percorso permanente di apprendimento per tutti gli operatori. Questi aspetti sono rilevanti per il fatto che la credibilità e il prestigio dell’azione gratuita si giocano fondamentalmente sulla base dell’eccellenza delle prestazioni e del modo di erogarle: in una sola parola, sulla qualità, intesa come l’insieme delle proprietà del servizio svolto che permette dei soddisfare pienamente le esigenze dell’utenza.
di Andrea Balla
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.