Skip to content

Il rappresentante fiscale degli enti non residenti

Le società e gli enti non residenti, con stabile organizzazione, agiscono nei confronti dell’amministrazione finanziaria attraverso la stabile organizzazione; gli altri soggetti devono nominare un rappresentante per i rapporti tributari.
La funzione del rappresentante fiscale del non residente è analoga a quella del domiciliario che qualsiasi contribuente può nominare, per il ricevimento degli atti fiscali.
Il rappresentante fiscale non ha dunque poteri rappresentativi per la generalità dei rapporti dello straniero con gli uffici fiscali, a meno che tali poteri non siano espressamente conferiti con procura.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.