Skip to content

Profili procedimentali per l’azione sociale di responsabilità verso amministratori e soci


Ciascun socio è legittimato individualmente a promuovere l’azione sociale di responsabilità verso amministratori e soci gestori.
È evidente che pure la società è legittimata a proporre l’azione di responsabilità contro amministratori e soci gestori: dubbio è se, in tal caso, sia necessaria una decisione dei soci o sia sufficiente una decisione degli amministratori.
La legge richiede la decisione dei soci per rinunciare o transigere l’azione di responsabilità: la delibera deve essere approvata da una maggioranza che rappresenti almeno i ⅔ del capitale sociale, purché non vi sia il voto contrario di oltre 1/10 del capitale.
Nulla, infine, dice la legge, a differenza che nella s.p.a., sulla possibilità del singolo socio di transigere o rinunciare l’azione promossa: la soluzione positiva appare preferibile, con l’avvertenza che, come per le s.p.a., il ricavato dovrà essere versato alla società e che la transazione e la rinuncia non vincolano la società e gli altri soci.
Tratto da DIRITTO COMMERCIALE di Stefano Civitelli
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.