Skip to content

Definizione di software rentalware

Si sta sempre più diffondendo nelle piccole-medie imprese. L’utente decide di acquistare questo software solo per un periodo limitato di tempo, che non riguarda solo un determinato numero di giorni o di mesi, ma può anche essere un numero di ore o di giorni che si ripetono con cadenza regolare (ogni settimana, ogni mese). In questo caso il soggetto proprietario del software stipula un contratto d’affitto con l’utente fissando il periodo di tempo e il canone di locazione.
Durante il periodo di tempo l’utente utilizza il software per ottenere l’elaborazione che necessita. I dati prodotti sono di proprietà dell’utente, ma per riutilizzarli deve richiedere il software. Grazie alla rete internet il proprietario può mettere a disposizione il software per un determinato periodo. Il software comunque rimane sulla macchina del proprietario, l’utente invia la richiesta del software all’elaboratore del proprietario che lo detiene.
I proprietari del software sono chiamati ASP (APPLICATION SERVICE PROVIDER)
Le aziende utilizzano questi tipi di software quando essi sono molto costosi o le aziende li utilizzano per attività che servono all’azienda saltuariamente (ad esempio per l’elaborazione dei dati sui clienti).
Le piccole medie imprese acquistano in ASP gli IRP, nella modalità SUP R3, ovvero un insieme di software che automatizzano tutte le attività di un’azienda. Sono software tra loro complementari, in grado di colloquiare e scambiarsi dati in modo automatico. L’insieme di questi software forma gli IRP, che sono software molto utili per le aziende. Però sono molto costosi, per questo vengono acquistati i moduli SUP attraverso modalità ASP.
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.