Skip to content

Nozione di rappresentanza commerciale

La c.d. rappresentanza commerciale consiste in un insieme di regole che derogano al diritto comune e hanno per scopo diretto di tutelare maggiormente chi compie affari con l’ausiliare di un imprenditore.
Le figure legali di ausiliari dell’imprenditore sono tre (institore, procuratore e commesso) e corrispondono a diversi livelli gerarchici nell’organizzazione aziendale.
Sono tutte dotate ex lege di un potere di rappresentanza.
L’imprenditore può limitare questo potere con uno specifico atto in tal senso.
Sostanzialmente questo atto coincide con la procura che, tuttavia, assume un valore opposto a quello del diritto comune: non serve per dotare il rappresentante dei poteri di agire in nome e per conto del rappresentato, ma per limitare quelli che derivano direttamente dalla legge in virtù dell’inserimento nell’organizzazione aziendale.

di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.