Skip to content

Ricavare la curva di domanda di un'impresa concorrenziale

La curva di domanda cui è soggetta una singola impresa è detta curva di domanda residuale trattandosi della domanda di mercato che non viene soddisfatta dagli altri venditori per ogni dato prezzo.
La funzione di domanda residuale delle imprese D' (p), mostra la quantità domandata all'impresa al prezzo p. Dato che un'impresa vende solo a coloro che non hanno ancora acquistato il bene da un altro venditore, possiamo determinare quanta domanda rimane ad una data impresa in corrispondenza di ogni possibile prezzo utilizzando la curva di domanda di mercato e la curva di offerta di tutte le altre imprese del mercato: la quantità che il mercato domanda è una funzione del prezzo. Q = D(p), la curva di offerta delle altre imprese è: S° (p) e la funzione di domanda residuale è pari alla differenza tra la funzione di domanda di mercato D(p) e l'offerta di tutte le altre imprese:  

     D'(p) = D(p) – S°(p).

In corrispondenza di prezzi così elevati per cui S°(p) > D(p), la domanda residuale D'(p) è nulla.


Se nel mercato sono presenti n imprese identiche,l'elasticità della domanda εi cui è soggetta l'impresa i, è:
εi = nε – (n – 1) η0
ε = elasticità della domanda di mercato (è un numero negativo)
η0 = elasticità dell'offerta di ognuna delle altre imprese (generalmente un numero positivo)
(n-1) = numero delle imprese.
di Alessia Chiovaro
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.