Skip to content

Ostacoli strategici all’acquisizione di partecipazioni di controllo

White Knight: compratore “amico”, ricercato da un’impresa minacciata di acquisizione ostile come alternativa allo scalatore “sgradito”.

Esempio:



La società A decide di acquistare le partecipazione di T in B (quota di controllo pari al 60%) e di P in C (quota di controllo rappresentativa del 55%).
La situazione post acquisizione sarà pertanto la seguente:



L’operazione in esempio naturalmente comporta delle conseguenze per i soggetti interessati:

- le società B e C, infatti, pur non vedendo alterato il proprio momento economico-finanziario subiscono una variazione delle loro prospettive gestionali, che vengono a dipendere dalle scelte strategiche ed operative assunte dalla capogruppo A.
- la società A, invece, al fine di far fronte all’onere finanziario connesso all’acquisto delle partecipazioni di controllo in C e D deve precostituire una congrua disponibilità monetaria (c.d. provvista patrimoniale), con la conseguenza di modificare la situazione patrimoniale e finanziaria esposta nel proprio bilancio d’esercizio.

La costituzione di gruppi aziendali tramite l’acquisizione di partecipazioni di controllo risulta facilitata (non soltanto da un punto di vista pratico-operativo ma anche in termini monetari) in presenza di una elevata dispersione della base proprietaria dell’acquisenda società (c.d. Azionariato diffuso, come nel caso tipico di una Public Company), essendo sufficiente conseguire la maggioranza relativa della medesima società per ottenerne il pieno controllo.
Inoltre, da un punto di vista finanziario l’operazione risulta più conveniente quando viene frazionata in acquisti successivi di ridotta entità (ovviamente tale eventualità è scarsamente rinvenibile nell’ipotesi di acquisto di quote di S.r.l., considerata l’esiguità della compagine societaria): in tal modo, infatti, si riduce la provvista patrimoniale necessaria per far fronte all’acquisto e contemporaneamente si evita il pagamento del c.d. “premio di maggioranza”.
di Moreno Marcucci
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.