Skip to content

Il principio di significatività quantitativa nella prassi: metodologia e tecniche

L'applicazione del principio di significatività quantitativa impone l'esame di diverse questioni sotto il profilo metodologico che possono essere articolate in tre distinti, ma complementari, aspetti:
- la definizione di regole per la valutazione della significatività degli errori a livello di bilancio nel suo complesso (c.d. overall materiality);
- definizione di regole nella valutazione della significatività degli errori a livello di singole aree di bilancio (c.d. account-level materiality);

- la definizione di regole per l'aggregazione di errori a livello di singole aree di bilancio allo scopo di valutarne l'effetto sugli aggregati di sintesi d'esercizio e di regole per la combinazione di errori aventi natura è modalità di formazione differente.
Nell'esame delle circostanze che qualificano, sotto il profilo quantitativo, una condizione di inattendibilità del bilancio d'esercizio, si assume, quale punto di osservazione, l'attività di controllo contabile nell'ipotesi di continuità dell'attività aziendale. Tale prospettiva può essere adottata anche da coloro che, adempiono funzioni di revisione legale o volontaria, devono esaminare la rilevanza degli errori nel bilancio d'esercizio.

Tratto da REVISIONE AZIENDALE di Salvatore Busico
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Revisione aziendale

Revisione aziendale riassunta puntualmente in questi appunti che esaminano tutti i principali temi relativi all'esame. I vari elementi della materia vengono considerati in tutte le componenti che il revisore deve tenere in considerazione.