Skip to content

Le offerte concorrenti nell'ambito delle offerte pubbliche


Il TUF ammette espressamente che vi siano più offerte pubbliche in competizione tra loro (c.d. offerte concorrenti); la loro disciplina è pressoché interamente delegata alla Consob, alla quale il legislatore ha posto l’unico vincolo di non limitare il numero dei rilanci, effettuabili fino alla scadenza di un termine massimo.
Attualmente è previsto un meccanismo di asta competitiva trasparente così regolato:
- offerte concorrenti e rilanci sono possibili solo se viene aumentato il corrispettivo offerto per ciascuna categoria di strumenti finanziari interessata, ovvero se viene eliminata una condizione d’efficacia dell’offerta.
Per i rilanci non è possibile ridurre il quantitativo richiesto;
- le offerte concorrenti sono possibili fino a 5 giorni prima della data prevista per la chiusura del periodo di adesione; i rilanci sono possibili entro 5 giorni dalla pubblicazione di un’offerta concorrente o del rilancio di un altro concorrente;
- il periodo di adesione di tutte le offerte viene allineato su quello dell’ultima offerta concorrente presentata;
- dopo la pubblicazione di un’offerta concorrente o di un rilancio, tutte le adesioni precedenti sono revocabili.
Tratto da DIRITTO COMMERCIALE di Stefano Civitelli
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.