Skip to content

Le reti di calcolatori

I sistemi di telecomunicazione servono per costituire le reti di calcolatori. Due o più elaboratori devono essere collegati in rete attraverso un mezzo trasmissivo, allo scopo di condividere processi e scambiare informazioni e dati, conoscenze, capacità di elaborazioni. ELEMENTI COSTITUTIVI PER LE RETI DI CALCOLATORI:
- Due o più elaboratori devono essere dotati di dispositivi input e output e del software DI RETE.
software DI RETE : insieme di programmi che servono per gestire le componenti hardware dell’elaboratore che stanno alla base della capacità trasmissiva dell’elaboratore stesso.
Le componenti hardware dell’elaboratore sono la scheda di rete e/o il modem, che rendono l’elaboratore in grado di condividere dati e informazioni.
Questo software di rete generalmente è già contenuto nel sistema operativo.
- L’elaboratore deve essere collegato ad una rete di telecomunicazione per collegare gli elaboratori in rete. La rete può essere realizzata con canali trasmessivi via cavo o senza fili.
- L’attività della rete è autoregolata dall’utilizzo di alcuni PROTOCOLLI DI TRASMISSIONE.
PROTOCOLLO : sistema di convenzioni che vengono utilizzate al fine di regolare l’attività di una rete di trasmissione. Un protocollo non è un linguaggio di programmazione, non è un software, ma è un insieme di convenzioni.
Ogni rete ha un proprio protocollo, a seconda della casa produttrice e dei mezzi di trasmissione utilizzati per realizzare la rete, varia il protocollo. Il protocollo non è uno solo, ma ci possono essere più protocolli. Internet utilizza protocolli particolari.
Attraverso il protocollo si verifica l’effettivo collegamento di tutti i dispositivi connessi in rete, attraverso l’utilizzo di convenzioni per stabilire l’inizio e la chiusura delle comunicazioni.

di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.