Skip to content

Il marchio registrato

La registrazione attribuisce al titolare del marchio il diritto all'uso esclusivo dello stesso su tutto il territorio nazionale.Il diritto di esclusiva sul marchio copre tutti i prodotti di fatto destinati alla stessa clientela (non impedisce però che altro imprenditore registri o usi lo stesso marchio per prodotti del tutto diversi).
L'uso di marchi celebri, dotati di forte capacità attrattiva e suggestiva (es. Coca-Cola), da parte di altri imprenditori, anche per merci del tutto diverse, oltre a costituire usurpazione dell'altrui fama, può facilmente determinare equivoci sulla reale fonte di produzione: seguono conseguenze particolarmente gravi per il titolare del marchio e per il pubblico.
Il diritto di esclusiva sul marchio registrato decorre dalla data di presentazione della relativa domanda all'ufficio brevetti (il titolare è perciò tutelato ancor prima di utilizzarlo, ad es. nella fase di lancio pubblicitario). La registrazione nazionale dura dieci anni ed è rinnovabile per un numero illimitato di volte, sempre con efficienza decennale.

Costituisce causa di decadenza:
- la volgarizzazione del marchio (è divenuto nel commercio denominazione generica di quel dato prodotto).
- sopravvenuta ingannevolezza del marchio;
- mancata utilizzazione entro 5 anni dalla registrazione;
- se il titolare del marchio collettivo omette i controlli previsti dalle disposizioni che ne regolano l'uso.
Il marchio registrato è tutelato civilmente e penalmente: il titolare del marchio, il cui diritto di esclusiva sia stato leso da un concorrente, può promuovere contro questi l'azione di contraffazione, volta ad ottenere l'inibitoria alla continuazione degli atti lesivi del proprio diritto e la rimozione degli effetti stessi, attraverso la distruzione delle cose materiali per mezzo delle quali è stata attuata la contraffazione. Può essere richiesto dal titolare del marchio il risarcimento dei danni.
Il marchio è trasferibile e può essere trasferito sia a titolo definitivo, sia a titolo temporaneo la cd licenza di marchio.

di Alexandra Bozzanca
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.