Skip to content

Perché le imprese cercano la differenziazione, oltre che per ragioni di prezzo

La differenziazioni oggi è sempre di più una forma di no price competition in cui il prezzo è dato, è deciso dall’impresa e accettato dal consumatore, e la differenziazione non è mai sul prezzo. La competizione non avviene sul prezzo, come dovrebbe avvenire, ma la differenziazione elimina la price competition e trasforma la concorrenza in no price. La differenziazione non è fatta sul prezzo, ma sul prodotto. La concorrenza è trasferita così in direzioni più sicure, quindi ovunque è possibile le imprese cercano di sviluppare questa concorrenza no price, perché tutte riescono a trovare qualcosa che piace a un segmento di consumatori. Alcune industrie hanno molte dimensioni no price (colore, gusto, morbidezza, ecc.), ci sono però molti prodotti in cui è difficile trovare dimensioni no price, perché tendono ad essere omogenee. Il latte ad esempio è un prodotto molto omogeneo, in questi casi non è facile differenziare il prodotto. Tanzi è stato il primo che ha sponsorizzato la Forumla 1 in Italia e Brasile, allora l’idea del marchio del latte sulle Ferrari aveva un driver molto forte per italiani e brasiliani. Parmalat attraverso questa differenziazione no price (investendo su questa associazione) ha aumentato il consumo di latte nel meridione.
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.