Skip to content

Definizione di economia di scala

La differenziazione e le economie di scala sono gli elementi che portano alla creazione dei mercati oligopolistici, e allontano sempre si più dalla concorrenza perfetta. DEFINIZIONE : le economie di scala sono riduzioni nel costo unitario di un bene prodotto e venduto nel passaggio da una unità produttiva minore ad una di maggiore dimensione.
Abbiamo economie di scala quando i costi medi di produzione diminuiscono all’aumentare della dimensione dell’impresa. Fin tanto che il costo marginale è inferiore al costo medio abbiamo la possibilità di realizzare le economie di scala.
La cosa importante è che i risparmi di scala maggiori si verificano in seguito a una modifica della combinazione dei fattori produttivi, cioè aumentando la scala allora si potrebbe cambiare la combinazione dei fattori produttivi.
L’origine delle economie di scala deriva dall’esistenza di componenti di costo di produzione che non variano o variano meno che proporzionalmente rispetto al volume produttivo. Se aumenta il volume produttivo, ci potrebbe essere convenienza a usare un diverso mix di fattori produttivi.
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.