Skip to content

Gli effetti di una variazione di prezzo sul surplus del consumatore

Se la curva di offerta si sposta verso l'alto o viene introdotta una nuova imposta sulle vendite, il prezzo di equilibrio sale, riducendo il surplus del consumatore.
La perdita di surplus del consumatore derivante da un aumento di prezzo.

I mercati in cui le perdite del surplus del consumatore sono ingenti. All'aumentare del prezzo, il surplus del consumatore subisce una diminuzione crescente: maggiore è il reddito iniziale speso nel bene e minore è l'elasticità della curva. Si spendono somme maggiori nel bene quando la curva di domanda è più spostata verso destra, per cui le aree A, B e C sono più estese; maggiore è l'area B + C, maggiore è la diminuzione del consumatore derivante da un dato incremento % del prezzo. Analogamente meno elastica è la curva minore è la disponibilità dei consumatori a rinunciare al bene, quindi minore sarà la riduzione del loro consumo all'aumento del prezzo e maggiore sarà la perdita di surplus del consumatore.
L'aumento dei prezzi provoca una perdita del surplus del consumatore che è maggiore in alcuni mercati piuttosto che in altri. Con curve di domanda stimate possiamo prevedere per quali beni un aumento del prezzo provoca la maggior perdita di surplus del consumatore.
L'effetto prodotto sul surplus del consumatore da una data variazione % dei prezzi è maggiore per le curve di domande relativamente elastiche; in realtà l'effetto di una variazione del prezzo dipende sia dal reddito sia dall'elasticità della domanda; se potessimo mantenere il reddito costante e variare l'elasticità, troveremo che la perdita di surplus del consumatore derivante da un aumento del prezzo è maggiore mano a mano che la curva di domanda diviene meno elastica. 
di Alessia Chiovaro
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.