Skip to content

Definizione di imposte personali (o soggettive) e reali (o oggettive)

Le imposte personali traggono la loro qualificazione dal fatto che esse mirano a colpire la manifestazione di capacità contributiva proiettata sullo sfondo della situazione personale del suo titolare, onde necessariamente si tiene conto di un complesso di elementi e profili facenti capo a tale situazione.
Le imposte reali, invece, colpiscono il fatto indice di capacità contributiva in sé e per sé considerato, a prescindere da qualsiasi riferimento di ordine soggettivo, talché la disciplina che vi si accompagna tende in linea di principio a disinteressarsi dei profili concernenti il titolare del lato passivo dell’obbligazione tributaria.
Così delineata la distinzione, è dato puntualizzare, quanto alle imposte personali, che:
a. tali imposte hanno normalmente carattere di generalità ed onnicomprensività con riferimento al tipo di manifestazione di capacità contributiva che ne costituisce l’oggetto;
b. in secondo luogo, e conseguentemente, alle medesime si sposa di regola il connotato della progressività e, per contro, vi sono alcuni tributi personali che non sono applicati con aliquota proporzionale per specifiche e contingenti ragioni;
c. sempre in via di stretta correlazione con quanto siamo venuti dicendo, il settore nell’ambito del quale trovano naturale collocazione le imposte personali è quello dei tributi diretti, sia per il tipo del presupposto sia perché con riguardo agli stessi assumono immediata e precisa rilevanza tutte quelle situazioni suscettibili di dare al prelievo un’impronta in chiave personalistica, quali le deduzioni e/o le detrazioni agganciate alle vicende individuali e familiari del debitore;
d. alla fine, emerge dal quadro appena tracciato la particolare importanza della presenza di un siffatto tipo di imposta in ordinamento come il nostro ancorato al rispetto del principio di capacita contributiva, quale espressione di un dovere di solidarietà sociale, economica e politica.
Diversamente, le imposte reali od oggettive sono normalmente ad aliquota proporzionale anche se non mancano esempi di imposte reali con aliquota progressiva.

di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.