Skip to content

Schemi di attuazione dei tributi


Il modello standard di attuazione delle norme fiscali prevede che tale attuazione del tributo è affidata prima di tutto agli stessi contribuenti ai quali sono imposti gli obblighi dell’autoliquidazione, di versamento, di dichiarazione.
L’amministrazione finanziaria è titolare di un particolare potere da cui scaturiscono atti e provvedimenti dotati dei caratteri ed effetti tipici degli atti amministrativi (autoritarietà, imperatività, esecutorietà).
Se il contribuente omette di dichiarare o non ha compiutamente dichiarato il presupposto o la base imponibile del tributo, è compito dell’amministrazione finanziaria emettere un atto amministrativo definito “atto di accertamento” (o atto di imposizione).
Il potere impositivo è affiancato dal potere di svolgere indagini e da quello di infliggere sanzioni: l’emanazione di un atto d’imposizione comporta, di regola, l’applicazione di sanzioni.
Distinto dal potere di determinare il tributo vi è quello di riscuoterlo mediante la formazione di un titolo esecutivo (il ruolo) con cui vengono riscosse le somme dovute in base alle dichiarazioni dei contribuenti e le somme dovute in base agli atti di accertamento.
Tratto da DIRITTO TRIBUTARIO di Alessandro Remigio
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro