Skip to content

Analisi finanziaria

Gli elementi considerati sono il V.a.n. (Valore attuale netto) nei trent’anni in funzione dei diversi tassi d’interesse ed il T.i.r. (Tasso interno di rendimento). Il punto in cui il V.a.n. è uguale a zero si origina il T.i.r. del progetto, più il T.i.r .è elevato e maggiore sarà il rendimento del progetto.
L’elemento discriminante è il tasso di attualizzazione, nell’analisi è stato utilizzato un saggio di sconto del 5%, questo saggio fa si che il progetto sia meno attraente perchè sposta in avanti il tempo di recupero dell’investimento e privilegia impianti a minor costo.



Se facciamo variare i saggi di interesse nei due progetti all’interno del V.a.n andiamo a determinare quel punto in cui il V.a.n. è uguale a zero ossia il Tasso interno dell’investimento cioè quale tasso ci rende il nostro investimento, così che possiamo paragonarlo ad altre forme di investimento.



Per il Caso B occorre considerare che questo è stato il primo impianto a inseguimento istallato in Romagna e che in questo caso la struttura a inseguimento è solo a spostamento orizzontale. I costi quindi non possono essere paragonabili con quelli delle altre strutture fisse, ma analizzate nel suo complesso.
Questo spiega il divario di rendimento del progetto tutto a favore del caso A, infatti vengono premiati gli impianti con un minor esborso di capitale iniziale.
di Carlo Sicurini
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.