Skip to content

Struttura e contenuti di un piano di internal audit

1. COPERTINA E INDICE
2. CRITERI DI ELABORAZIONE:
- FASI DI PREDISPOSIZIONE
- SCELTA DEGLI OGGETTI DI AUDIT
- CRITERI PER IL RISK ASSESSMENT
- COPERTURA
- MODALITÀ DI FOLLOW-UP
- ALTRE INFORMAZIONI
3. ELENCO DEGLI INTERVENTI PREVISTI:
- TITOLO
- OBIETTIVI
- PERIODO E DURATA PREVISTI
1 e 2 indicano i criteri che ho utilizzato per fare la valutazione. Spiegando i criteri si rende trasparente il processo che si è seguito e servono per spiegare perché ho effettuato il punto 3. 3 è l’elenco degli interventi previsti.
Tratto da TECNICA PROFESSIONALE - CORSO PROGREDITO di Valentina Minerva
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.