Skip to content

IAS N.38 - definizione di attività immateriale

“Attività non monetaria (non finanziaria) identificabile, priva di consistenza fisica (perché se no sarebbe materiale)  posseduta per essere utilizzata nella produzione o fornitura di beni o servizi, per affitto a terzi, o per fini amministrativi”.
Questo significa che è destinata alla gestione caratteristica.
condizioni di capitalizzazione delle attività mmateriali
- CONTROLLO DELL’ATTIVITÀ MEDIANTE TUTELA GIURIDICA, senza tutela giuridica non si hanno le I.I. A differenza di quelli nazionali non si parla di costo, perché è la tutela giuridica a prevedere i costi.
- EISTENZA DI BENEFICI ECONOMICI FUTURI : i benefici futuri possono essere o maggiori ricavi o minori costi futuri (Questa dicitura è il sinonimo di utilità pluriennale, però qua è più precisa).
- ATONOMA IDENTIFICABILITÀ : attendibilità determinazione del costo. Chiara distinzione dell’immobilizzazione dal resto del complesso dei beni d’impresa (avviamento originario).
Restano così esclusi dallo IAS n.38 gli oneri pluriennali. Lo IAS n. 38 prevede un regime molto più restrittivo rispetto al PC n.24 in tema di capitalizzazione degli oneri pluriennali.
valutazione iniziale
Lo IAS 38 distingue tre fattispecie valutative iniziali:
ATTIVITÀ ACQUISITE SEPARATAMENTE : acquistato a titolo oneroso di attività singole. Sono date da: costo di acquisto + oneri accessori (in analogia CNDC n. 24).
ACQUISIZIONE MEDIANTE OPERAZIONE DI AGGREGAZIONE AZIENDALE (business combinations) : Sono acquistati “pacchetti di attività”. In questo caso si può verificare il problema dell’identificabilità rispetto all’avviamento originario.
Se questo pacchetto è autonomamente identificabile si valuta con il:
FAIR VALUE (VALORE EQUO) : è il corrispettivo al quale l’attività immateriale può essere scambiata in una libera transazione tra le parti consapevoli (non ci sono asimmetrie informative) e disponibili (deve essere disponibile un acquirente o un fornitore).
Se l’aggregazione aziendale non è identificabile in modo autonomo, la valutazione rientra come valutazione dell’avviamento derivato dell’acquisto principale.
PRODUZIONE:
- I costi di ricerca sono intesi sempre come costi di periodo
- E’ possibile capitalizzazione i costi di sviluppo, a determinate condizioni, ovvero solo se si dimostra che lo sviluppo è pressoché completo e che ne deriverà un utilizzo pluriennale a breve.
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

International Accounting -corso progredito

Appunti di International Accounting che approfondiscono quelli relativi al corso base. Più nel dettaglio viene presa in considerazione la descrizione puntuale con numerosi esempi dei capisaldi della materia, in particolare IAS e IFSR.