Skip to content

Test di dettaglio per obiettivi di revisione

Qualora l'analisi del SCI e i relativi test hanno evidenziato punti di debolezza, sarà opportuno porre in essere i test di dettaglio sulle transazioni. In tale ottica, infatti, il revisore si trova dinanzi ad elevati livelli di rischio inerte e di controllo, quindi ricercherà una riduzione del rischio di individuazione mediante l'effettuazione di articolati e ampi test di dettaglioL'oggetto dell'analisi delle verifiche di dettaglio é costituito da specifici valori o dati di singole transazioni, a differenza dei test di controllo che hanno per oggetto le singole attività dei processi che compongono il ciclo. Ne consegue che i test di dettaglio saranno articolati per singoli obiettivi di revisione mentre i test di controllo per attività/processi. E' da notare, comunque, che:
- alcuni test hanno duplice natura di test di controllo e di dettaglio (detti dual purpose) come avviene nel case delle riconciliazioni bancarie.
- alcuni test hanno solo natura di verifica di controllo: come il controllo dell'apposizione della firma del responsabile ai fini dell'approvazione

- test che hanno natura unicamente di dettaglio, come accade per le verifiche di concordanza tra le registrazioni e le informazioni riportate sulle fatture di vendita.
Nelle tabelle seguenti sono riportati i test di dettaglio sulle transazioni rispettivamente per il ciclo vendite ed incassi. Come si può osservare, in tali prospetti le verifiche di dettaglio sono riportate esplicitando sia la collocazione nel processo, sia la correlazione con gli obiettivi di revisione.

di Salvatore Busico
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.