Skip to content

Soggetto giuridico e soggetto economico

L'attività aziendale si realizza attraverso operazioni distinte, tra loro coordinate nel tempo e nello spazio.  Si pensi all'acquisto di beni e sevizi, alla trasformazione di materie prime, all'assemblaggio di parti componenti, alla prestazione di servizi, alla vendita di prodotti, alla concessione di crediti, ecc.
Tali operazioni determinano il formarsi di una complessa rete di rapporti che si definiscono diritti ed obblighi. Ad esempio, l'approvvigionamento di merci con pagamento dilazionato comporta, da un lato, l'acquisizione del diritto di proprietà, e dall'altro l'obbligo di pagare al fornitore il prezzo pattuito alla scadenza convenuta.
Il soggetto giuridico di un'azienda è l'ente che assume i  diritti e le obbligazioni derivanti dalle operazioni aziendali.
 Può essere soggetto giuridico:
a) una persona fisica, titolare dell'azienda;                                                                                                                                                                               b) una persona giuridica, cioè un ente, previsto dalla legge e riconosciuto dallo Stato, come titolare di diritti ed obbligazioni.
A seconda del loro soggetto giuridico:

a) sono aziende pubbliche, quelle che fanno capo a una persona giuridica pubblica (ad es. lo Stato);
b) sono aziende private, quelle che hanno un soggetto giuridico privato; a loro volta possono distinguersi in:
- aziende individuali, se il soggetto giuridico è una persona fisica;
- aziende collettive, se il soggetto giuridico è un unione di persone oppure una persona giuridica privata.
Soggetto economico di un'azienda è, invece, la persona o gruppo di persone, che di fatto esprime in azienda il supremo potere di comando.
In realtà, si tratta del l'insieme delle persone fisiche che esprimono gli interessi interni aziendali; esso coincide con i portatori di capitale proprio ( imprenditore individuale o soci) e i lavoratori dipendenti.
Di seguito si presentano alcune esemplificazioni sui soggetti aziendali.

1)  Azienda gestita in forma individuale


2)   Azienda gestita in forma di società in nome collettivo

3)  Azienda gestita in forma di società per azioni (socio A 60% del capitale, socio B 40% del capitale)

I portatori di capitale proprio ed i lavoratori concorrono direttamente, quali forze agenti, al processo di procacciamento, produzione, consumo e distribuzione di ricchezza anche se con attese diverse. Per i primi si hanno aspettative di redditività continua e soddisfacente dell'investimento, per i secondi di remunerazione adeguata e di stabilità dell'occupazione.
Al soggetto economico sono demandate in teoria le iniziative di costituzione, di funzionamento e di governo dell'azienda; nella realtà l'attività di governo è esercitata solo da una ristretta cerchia di persone che prende le decisioni e costituisce il soggetto economico di fatto. Si tratta delloimprenditore nelle aziende individuali o dei portatori del capitale di comando, cioè di coloro che detengono le maggioranze assembleari, e del management da essi nominato, nelle società.
Tuttavia le decisioni del soggetto economico di fatto risentono direttamente delle attese e degli interessi di tutte le persone costituenti il soggetto economico.




Tratto da RAGIONERIA di Vera Albanese
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Finanza d'azienda

Appunti utili per l'esame di Finanza aziendale - dicembre 2011. I temi trattati sono: investimenti, Indici di bilancio, finanziamento a m/l termine, Riclassificazioni di bilancio, pianificazione finanziaria