Skip to content

Patrimonio sociale e capitale sociale

I conferimenti dei soci formano il patrimonio iniziale della società. I soci non possono servirsi delle cose appartenenti al patrimonio sociale per fini estranei a quello della società.
Il capitale sociale è del tutto assente nella società semplice, mentre per le società in nome collettivo è obbligatorio indicare nell'atto costitutivo i conferimenti dei soci e il relativo valore.
È vietata la ripartizione tra i soci degli utili non realmente conseguiti (utili fittizi). Se si è verificata una perdita del capitale sociale, gli utili non possono essere ripartiti finché il capitale non sia reintegrato o ridotto in misura corrispondente.
Gli amministratori non possono rimborsare ai soci i conferimenti eseguiti o liberarli dall'obbligo di ulteriori versamenti senza una riduzione del capitale sociale.
L'operazione (di riduzione) comporta una riduzione reale del patrimonio netto e può pregiudicare i creditori sociali (che possono opporsi alla riduzione di capitale).

Tratto da DIRITTO COMMERCIALE di Alexandra Bozzanca
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Diritto dell'Impresa

Appunti esaustivi per l'esame di - Diritto Commerciale - Vengono affrontati e definiti i temi dell’Impresa, della pubblicità, dell’azienda, del diritto d’autore e della concorrenza.