Skip to content

I mercati ad asta e i mercati con market making

Questa distinzione richiama un aspetto tecnologico-operativo, rappresentato dal sistema di negoziazione e di pricing adottato dal mercato.
Nel caso dell’asta, il pricing è il risultato di un processo “order driven”, in cui i flussi di acquisto e vendita vengono incrociati (scambi conclusi) sulla base di priorità di prezzo (chi dà l’ordine normalmente mette un limite di prezzo) e di tempo. I prezzi negoziati si muovono al rialzo (o ribasso) in funzione del prevalere di ordini di acquisto che attirano contropartite di vendita (o acquisto) solo per prezzi via via più alti.
Nel caso del mercato con market making, si svolge un processo di pricing “quote driven”. L’organizzazione del mercato prevede la presenza di intermediari finanziari che operano come dealer (prendono posizioni in proprio) e con una specifica funzione di market making, cioè di quotazione dei titoli. L’intermediario espone (in genere in un circuito telematico) le proposte di prezzo e le quantità a cui è disposto a comprare o vendere. Gli operatori del mercato, quando concordano con le proposte, possono chiudere lo scambio direttamente in contropartita con il market maker.
Queste 2 forme base di sistema di negoziazione possono essere integrate in vario modo da altri meccanismi. Per es:
è normale che al mercato accedano non investitori in generale ma rappresentanti degli investitori, in particolare intermediari che svolgono la funzione di broker (operano per conto terzi), che raccolgono gli ordini degli investitori e li trasmettono nella procedura dell’asta o nel circuito delle proposte dei market maker.
in altri casi di mercati ad asta è previsto l’intervento di un intermediario (specialist) che fa da contropartita quando i flussi di ordini sono discontinui e non consentono un pricing ordinato e significativo.
di Alessia Chiovaro

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.