Skip to content

Esempio di calcolo di Lifo, FIfo e Costo medio ponderato

Esempio di calcolo di Lifo, Fifo e Costo medio ponderato


Esempio di valutazione del magazzino materie prime sussidiarie, di consumo, merci, semilavorati di acquisto (beni fungibili).

Dati dell'esempio:



Fifo -->  250 X 1,06 + 50X 1,05 = 317,5

Lifo di Periodo -->  si calcola al termine del periodo, ipotizzando che tutti gli scarichi di magazzino avvengano al termine del periodo
Le 300 unità a magazzino al termine del periodo sono date dagli acquisti più lontani nel tempo:
- 100 unità acquistate a 1,00 euro
- 200 unità acquistate a 1,03 euro
Dunque, il valore delle RF è: (100 x 1,00 + 200 x 1,03) = 306 euro

Lifo Continuo --> si calcola per ogni movimento di magazzino, rispettando l’ordine cronologico.



Lifo a scatti
--> Si calcola non gradualmente in base ad ogni movimento di entrata/uscita, ma soltanto a fine periodo.
Pertanto:
- Se quantità RF = quantità RI, allora valore unitario RF = valore unitario RI
- Se quantità RF > quantità RI, allora le RF si valutano:
* Fino a concorrenza delle quantità RI con la valorizzazione di queste ultime
* La maggior quantità (<<scatto>>) può essere valutata a:
- Costo medio ponderato di acquisto (variante più nota in quanto ammesso dalla norma fiscale)
- Lifo di periodo
- Se quantità RF < quantità RI, allora il valore unitario RF è uguale al valore unitario RI.
Nell’esempio, RF (300) > RI (100). Il valore delle RF è pari a: 100 x 1,00 + 200 x 1,0465 = 309,3 euro

Costo medio ponderato di periodo --> Si calcola al termine del periodo assumendo come fattore di ponderazione le quantità transitate a magazzino nel periodo (sia RI sia acquisti)
CMP unitario = 1,00 x 100/1100 + 1,03 x 200/1100 + 1,04 x 200/1100 + 1,05 x 350/1100 + 1,06 x 250/ 1100 = 1,0423 euro
Valore RF = 1,0423 x 300 = 312,68 euro

Costo medio ponderato a scatti --> Si calcola al termine del periodo assumendo come fattore di ponderazione le quantità acquistate nel periodo.
CMP unitario = 1,03 x 200/1000 + 1,04 x 200/1000 + 1,05 x 350/1000 + 1,06 x 250/ 1000 = 1,0465 euro
Valore RF = 1,0465 x 300 = 313,95 euro

Costo medio ponderato per movimento
Il calcolo viene sviluppato ad ogni movimento del magazzino:
ACQUISTI
- La quantità è data dalla quantità acquistata
- Il valore unitario è dato dal prezzo di acquisto
- Il valore totale è dato dalle quantità acquistate moltiplicate per il prezzo di acquisto
RIMANENZE AL TERMINE DI OGNI MOVIMENTO
- La quantità è data a seconda dei casi da:
* Quantità rimanenze precedenti + Quantità acquisti
* Quantità rimanenze precedenti – Quantità uscite
- Il valore totale è dato a seconda dei casi da:
* Valore rimanenze precedenti + Valore acquisti
* Valore rimanenze precedenti – Valore uscite
- Il valore unitario è dato dal rapporto tra valore totale in rimanenza e quantità totale in rimanenza
USCITE
- La quantità è data dallo scarico da magazzino.
- Il valore unitario è dato dal costo medio in rimanenza al momento dell’ultimo carico precedente. Evidentemente, questo valore coincide anche con il costo medio delle quantità in giacenza subito dopo lo scarico.
- Il valore totale è dato dalla quantità in uscita per il valore unitario




Sintesi dei risultati dell'esempio sulle materie prime

I dati dell’esempio – costruito con prezzo di acquisto costantemente crescente nel corso del periodo – danno luogo ai seguenti risultati:




Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

International Accounting -corso progredito

Appunti di International Accounting che approfondiscono quelli relativi al corso base. Più nel dettaglio viene presa in considerazione la descrizione puntuale con numerosi esempi dei capisaldi della materia, in particolare IAS e IFSR.