Skip to content

AZIONE DI VOLONTARIATO

L’azione di volontariato si esprime nel lavoro, nella partecipazione attiva e nelle relazioni che creano un’appartenenza significativa per il soggetto che la compie; è quell’attività prestata in modo personale, spontaneo e gratuito tramite l’organizzazione di cui il volontario fa parte, senza fini di lucro anche indiretto ed esclusivamente per fini di solidarietà. Ci si muove per rispondere ai bisogni di altri e ci si attende un ritorno in termini di soddisfazione personale e di pienezza di significato per la propria esistenza. Le organizzazioni di volontariato si reggono esclusivamente sull’attività e la collaborazione volontaria, gratuita e spontanea degli aderenti. Gli elementi qualificanti dell’azione del volontariato sono: gratuità dell’impegno-libertà dell’impegno-fine dell’attività (è sempre a favore di terzi e il beneficiario non deve avere legami di parentela, di amicizia o di conoscenza significativa con chi svolge il servizio)-autonomia dell’attività (separazione delle prestazioni volontarie da quelle del lavoro professionale).indipendenza relativa dell’azione (il volontario gode di margini di libera iniziativa). Nell’azione di volontariato si riconosce la centralità della persona, con attenzione verso i più deboli e i più sofferenti e per il senso civile di responsabilità, di servizio e di partecipazione alla vita sociale che è in grado di suscitare.
di Andrea Balla
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.