Skip to content

Lo scambio dei beni attraverso la vendita


La vendita è il modello generale dei contratti svolti a realizzare la circolazione dei beni.
Da questo ceppo comune si dipartono poi alcune regole particolari dedicate a specifiche forme o sottotipi della vendita in ragione del loro oggetto, ovvero delle modalità di esecuzione.
Va, peraltro, ricordato che oggi la disciplina del codice civile è solo una tessera di un complesso mosaico normativo.
Alle leggi speciali, e in particolare al codice del consumo, sono affidati punti qualificanti della regolamentazione delle vendite a distanza, di quelle negoziate fuori dei locali commerciali, di quelle effettuate tramite strumenti informatici.
Nel nostro ordinamenti, con le regole del codice civile, coesistono quelle della Convenzione di Vienna sulla vendita internazionale di beni mobili.
Sono disciplinati dalla Convenzione:
- tutti i contratti di vendita di beni mobili stipulati fra un venditore italiano e un imprenditore di uno Stato che ha ratificato la Convenzione di Vienna;
- tutti i contratti di vendita di beni mobili tra un venditore italiano e un compratore straniero, giacché, in applicazione delle regole del diritto internazionale privato italiano, il diritto del paese del venditore è quello che normalmente regola il contratto di vendita internazionale.
Tratto da DIRITTO COMMERCIALE di Stefano Civitelli
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.