Definizione di "Massaggio sonoro"

Una tecnica per rilassare e rigenerare. Unita ad una corretta respirazione consente di immergersi in un sorta di bagno sonoro con beneficio per corpo e psiche. Il massaggio sonoro viene praticato con strumenti particolari. C’è il didgeridoo, uno strumento a fiato che produce una nota fondamentale molto bassa ed una notevole quantità di armonici. Ricavato dai rami, solitamente di eucalipto, svuotato dalle termiti che ne sono ghiotte, il didgeridoo viene usato dagli aborigeni australiani per le loro cerimonie tribali. Altro strumento usato nel massaggio sonoro è quello delle coppe tibetane (singing bowls). Sono ciotole costruite con una lega di metalli. Il loro suono è cristallino, penetrante. Molto antiche, le coppe tibetane hanno origine nel continente asiatico, in particolare in India, Cina, Tibet. Infine, interviene la voce che infonde stati di tranquillità e benessere.
L. Pierobon per la rivista Viver sani&belli maggio 2004
Info al sito: www.marcoavena.it

di Marco Avena [Visita la sua tesi »]