La struttura della tesi di laurea: capitoli e paragrafi

Il corpo centrale della tesi deve essere suddiviso in parti, capitoli e paragrafi dotati di numeri progressivi per facilitare i rinvii interni ed esterni al testo e corredato di titoli in grassetto di tipo descrittivo/informativo.

In questa fase di redazione è bene compiere una verifica approfondita delle informazioni raccolte e della loro credibilità, confrontando tutte le fonti a disposizione. Nel caso in cui si trovino elementi in contrasto con le asserzioni riportate nella tesi, si possono fornire argomentazioni efficaci ai propri enunciati, motivandone la scelta.

Rinunciate alla ricerca dell'effetto nella scelta dei titoli di capitoli e paragrafi: la loro funzione è quella di rendere il più possibile chiaro quale sia il contenuto a cui si riferiscono, e non quella di colpire o incuriosire il lettore.

Prestante molta attenzione anche alla corretta denominazione e numerazione di tabelle, grafici e immagini: se si perde la coerenza con la numerazione usata nei rimandi all'interno del testo, la consultazione della vostra tesi può diventare molto complicata.

Consulta l'argomento successivo: Conclusioni

Oppure vai a:

Indice | Bibliografia | Introduzione | Note | Frontespizio e Ringraziamenti

Come si scrive una tesi di laurea?

Assegnazione
Consigli su come presentarsi al professore
Uno schema utile
L'argomento ed il Titolo - Gli obiettivi ecc..
La struttura
L'indice - La Bibliografia - L'introduzione - ecc..
Lo stile
Tipo di linguaggio, interlinee, caratteri ecc..
Da 30 a 110
Il calcolo del voto di partenza e di quello finale
Scadenze
Le sessioni di laurea: gli esami come e quando
Apprendimento o professione
Faccio la tesi per me o per lavorare?
Finanziamenti
E se qualcuno mi pagasse per fare la tesi?
Bibliografando
Ricerche bibliografiche a portata di click navigando in rete
Libri
Qualche guida utile prima di inziare la stesura di una tesi