Tesi scelte dalla redazione relative a "musica".

La musica negli spot
Alessandro Montanari

Fare pubblicità è un modo di fare comunicazione. Fare pubblicità è fare un preciso tipo di comunicazione, fare una comunicazione persuasiva. Si dice spesso che la pubblicità deve “convincere”. Ma a cosa persuade la pubblicità? La risposta più immediata che si potrebbe dare è che la pubblicità persuade all’acquisto del prodotto o del servizio che essa stessa reclamizza. In sostanza la comunicazione pubblicitaria, nelle sue svariate forme, deve farsi carico di un “far fare” qualcos...

Vai alla pagina della tesi »
Il ruolo della musica nelle subculture giovanili

Arte e sociologia sono sempre andate a braccetto. Charles Wright Mills ci parla di immaginazione sociologica, ossia quella parte di pensiero che, date certe condizioni, ci permette di immaginare un determinato scenario. Si tratta di un atteggiamento mentale che porta ad una sociologia capace di collegare le esperienze individuali e le relazioni sociali. L’immaginazione sociologica dà a chi la possiede l'abilità di vedere, al di là del suo proprio ambiente e della sua individuale personalità, le ...

Vai alla pagina della tesi »
Tra musica colta e popular music: il sintetizzatore e il superamento della forma-canzone

In questo lavoro di tesi uno strumento musicale, il sintetizzatore, è stato il giusto pretesto per aver modo di passare in rassegna, in alcuni casi con maggiore profondità e in altri meno, a seconda delle esigenze di percorso, una serie di fenomeni musicali che, come annunciavo nella prefazione, sono stati accomunati tutti da un un unico grande presupposto creativo: il superamento della forma-canzone tout court. Alcuni di questi fenomeni provenivano dall'ambito della rock m...

Vai alla pagina della tesi »
Musica e Pubblicità: un'ipotesi retorica

In questo percorso abbiamo potuto osservare quanto musica e linguaggio naturale appaiano simili e per certi versi sovrapponibili. L’analisi musicale di Schenker (1935), la teoria generativa di Lerdahl e Jackendoff (1983a), le analisi di Sloboda (1985) e infine l’illuminante articolo di Patel (2003) in cui linguaggio e musica sembrano condividere risorse neuronali localizzate proprio nell’area di Broca ci hanno spinto ad indagare la musica in una prospettiva linguistica. Poichè il nostro oggetto ...

Vai alla pagina della tesi »
Musica e scrittura. Perché e come trascrivere la musica etnica. Il caso di un repertorio Arberesh.

La popolazione Arberesh proveniente dall'attuale Albania si è insediata a partire dal XIV secolo, nell'Italia meridionale, conservando gelosamente tradizioni culturali, musicali e religiose. La peculiare tendenza all'autoisolamento rappresenta un serio pericolo di scomparsa del ricco patrimonio musicale e linguistico. Di qui la necessità e difficoltà di una trascrizione testuale che ne tramandi la storia. Un approccio semiotico a tale questione rende più consapevole la trattazione degli aspett...

Autore: Orazio Maglio
Vai alla pagina della tesi »
La distribuzione digitale della musica - Attori, strategie e modelli che hanno rivoluzionato il business della musica registrata: alcuni casi a confronto

Con l’arrivo del nuovo millennio l’industria della musica sta affrontando una delle più grandi sfide della sua storia, che alla fine arriverà a trasformarne profondamente la struttura. Le nuove tecnologie della digitalizzazione del suono e la diffusione delle connessioni veloci a Internet nelle abitazioni hanno creato nuove opportunità tecnologiche per distribuire la musica ai consumatori. Il formato di compressione audio MP3 e i suoi successori, insieme all’ampia rete di distribuzione che è div...

Autore: Matteo Maoggi
Vai alla pagina della tesi »
Musica, emozioni e cervello. Studi recenti sulla neuropsicologia delle emozioni evocate dalla musica.

La musica è presente in ogni cultura, e occupa un ruolo di primo piano nella vita quotidiana delle persone, può indurre emozioni profonde e per questo rappresenta un’esperienza emotiva particolarmente gratificante per chi l’ascolta. Il tema delle emozioni legate alla musica, a cominciare dalla filosofia greca, è rimasto per lungo tempo dominio dei filosofi, come documenta il numero impressionante di teorie sulla musica e l’emozione. Solo in tempi relativamente recenti le formulazioni teoriche su...

Autore: Sabina Delfrati
Vai alla pagina della tesi »
Programmazione e Gestione della Produzione in una azienda del settore Tessile- Abbigliamento caso “MODA & MUSICA” (UMM).

Il settore tessile - abbigliamento (TA) ha ricoperto nel corso degli anni un ruolo da protagonista nel nostro Paese. L’evoluzione del settore è andata di pari passo con quella del Sistema Moda italiano alternando a periodi di espansione altri di forte tensione, in conseguenza dei mutamenti nell’ambiente competitivo internazionale. Il settore TA comprende tutte quelle unità volte alla produzione di abbigliamento, esso è tutto ciò che noi utilizziamo per coprirci, comprese le tute da ginnastica o ...

Autore: Andrea Pardo
Vai alla pagina della tesi »
Musica visiva

Dal videoclip musicale agli effetti grafici creati dai media-players ci troviamo di fronte al frutto di decenni di sperimentazioni nel campo della rappresentazione visiva del suono. Orizzonte comune è il tentativo umano di rendere visibili le sensazioni, le emozioni, o semplicemente l’immaginario, più o meno collettivo, di chiunque ascolti della musica. Ciò che fruiamo spesso da spettatori inconsapevoli, e che in molti casi viene realizzato per scopi puramente commerciali, è il frutto delle i...

Vai alla pagina della tesi »
L'influenza della musica nel processo d'acquisto: il suono nella costruzione della shopping experience.

Senza musica, la vita sarebbe un errore (Nietzsche, 1989). In questo splendido aforisma di Nietzsche è stato racchiuso e abilmente sintetizzato ciò che la musica, e più in generale il suono, rappresenta nella nostra esperienza quotidiana: una componente essenziale dell’esistenza percettiva, cognitiva e affettiva di ognuno di noi, una traccia comunicativa di vitale importanza, senza la quale gran parte del nostro vissuto sensoriale, emotivo, intellettivo, socio-culturale ed estetico perderebbe...

Vai alla pagina della tesi »
File sharing e pirateria audiovisiva. Le pratiche di download, le contro-offensive legali, la retorica del furto e le reazioni degli utenti.

La pirateria, intesa come la pratica di creare e distribuire in maniera illegale copie contraffatte di prodotti dell’ingegno di vario tipo (musica, film, giochi, libri), ha radici che partono da lontano, e che ha subito profonde trasformazioni nel corso degli ultimi dieci anni. Prima c’erano le videocassette e le musicassette: se ne trovavano sulle bancarelle lungo le vie delle grandi città, oppure lungo le spiagge nei mesi estivi. Copertine fotocopiate, artwork riprodotti in maniera grossolana...

Autore: Luca Bortolotti
Vai alla pagina della tesi »
Mito del gitano. La musica gitana all'interno della seconda edizione del Festival MITO SettembreMusica

La tesi cerca di interpretare fenomeni di turismo culturale senza tralasciarne l'aspetto sociale. L'elaborato si sviluppa in due sezioni: una teorica, che analizza la storia dei festival e la storia della musica/cultura gitana; una "pratica", dove viene analizzato il festival MITO e la rassegna "Il viaggio musicale dei gitani", proposta all'interno della sua seconda edizione. Il popolo rom, spesso protagonista della cronaca nera, conserva una consolidata cultura musicale, grazie alla quale poss...

Autore: Federica Cimò
Vai alla pagina della tesi »
La crisi dell'industria discografica a seguito della pirateria e dell'effetto ''Napster'', il caso EMI

Il mercato dell’industria discografica si presenta come un settore in piena rivoluzione data l’introduzione di innovazioni tecnologiche che ne hanno stravolto la struttura: si parla quindi di Internet e dell’era digitale, che negli ultimi anni ha coinvolto un importante prodotto di consumo della vita quotidiana: la musica. Il mercato fonografico fino ad oggi è stato un mercato oligopolistico, gestito da cinque grandi industrie (meglio note come Majors o le “cinque sorelle”) e sono: la EMI, la W...

Vai alla pagina della tesi »
La costruzione sociale dei divi: il caso Madonna
Massimiliano D'avino

Una ricerca sociologica sul mondo del divismo; dalle star del cinema degli anni '50 al divismo moderno dove anche politici, scrittori ecc. possono diventare divi grazie ad una accorta strategia di mercato e ad un uso efficace dei media. In tutto questo un ampio spazio dedicato alla diva Madonna che coniuga in sé sia caratteristiche del vecchio divismo che del nuovo. Per lo studio del fenomeno Madonna, oltre ad aver analizzato tutta una serie di saggi pubblicati in Francia e negli USA, c'è un l...

Vai alla pagina della tesi »
The Shining e la sua organizzazione spazio-temporale
Simone Parnetti

Viaggiare dentro l'Opera kubrickiana ha il sapore della sfida. Ci si muove tra le insidie dissimulate da una materia apparentemente malleabile, ma che promana resistenza al momento di volerne estrapolare un film. Il regista ha strutturato la sua filmografia come un sistema indipendente, di cui ogni singolo film non è che una particella atomica, un tassello insostituibile, ma nel contempo da solo impossibilitato ad essere pienamente compiuto. Il nostro lavoro si rivolge a The Shining forte di qu...

Autore: Simone Parnetti
Vai alla pagina della tesi »
Identità giovanile e aggregazione antagonista: il caso della scena rave a Milano

Chi sono i giovani? In che modo si distinguono dagli adulti? Domande di questo tipo sorgono spontanee, di fronte ad un concetto mutevole come quello di giovinezza. In effetti, dare una definizione di giovinezza, è un’impresa ardua, essendo la fascia giovanile in continuo mutamento a causa di fattori di tipo sociale e biologico. Oggi, un ragazzo di diciassette anni, viene considerato come un adolescente, e per questo dispone di particolari privilegi propri della fascia di età giovanile, ma nel ...

Autore: Enrico Piazza
Vai alla pagina della tesi »
La musica come terapia. Analisi critica di alcuni recenti contributi
Sonia Riboli

Il termine musicoterapia deriva dai concetti di musikè (rappresentazione dell’uomo in parola, suono e movimento) e therapeia (assistenza, cura, guarigione). Generalmente una seduta di musicoterapia si svolge in uno studio che deve avere determinate caratteristiche; in modo particolare, deve essere isolato acusticamente e non vi devono essere oggetti o arredamenti che ostacolino il movimento del paziente.Il setting può però essere costituito anche all’aperto. Ogni musicoterapeuta ha un proprio...

Autore: Sonia Riboli
Vai alla pagina della tesi »
La musica nell'era delle nuove tecnologie digitali, il marketing attraverso il social network Myspace

Con questo lavoro ho cercato di dimostrare un cambiamento all’interno del mondo della musica, in termini di tutela del diritto d’autore e promozione artistica (soprattutto della musica emergente), dovuto in buona parte al contributo delle nuove tecnologie ed in particolare ad internet. All’interno della rete si sono sviluppati recentemente fenomeni, come il social network MySpace, che hanno permesso a molti giovani artisti di trovare il proprio spazio nel mondo della musica. Sono partito introdu...

Vai alla pagina della tesi »
Neo street art e neo informale (dalle origini - arte, società e musica)

Il graffitismo, la street art e l'informale dal secondo dopoguerra ai giorni nostri: il progressivo cambiamento della società nei suoi aspetti culturali, artistici (espressionismo astratto, informale, neo dada, pop art, nouveau realisme, graffitismo, neo street art, neo pop) e musicali.

Vai alla pagina della tesi »
Federico García Lorca: musica, poesia e teatro.

En este trabajo principalmente se ha tratado de subrayar la importancia que ha tenido la música en la experiencia teatral de Federico García Lorca, como director de La Barraca y como dramaturgo. La decisión de partir de la infancia se toma para demostrar que la musicalidad es más que un tema de su obra literaria, García Lorca antes que poeta y dramaturgo era músico. Durante la juventud, su afán hacia la música culta lo puso en contacto con valientes maestros con quienes estudió armonía y compo...

Vai alla pagina della tesi »
Usi della musica nella neotelevisione: una proposta di tassonomia

La tesi si propone di studiare un campo finora poco trattato dalle analisi sulla televisione: il ruolo che nei programmi televisivi odierni ricopre la musica. L’analisi prende le mosse da una descrizione delle relazioni generali esistenti tra immagine, parola e musica all’interno dei testi audiovisivi in generale, e di quelli televisivi nello specifico. Segue una discussione del concetto di “neotelevisione” emerso all’attenzione degli studiosi nei primi anni ’80, che intende dimostrarne la valid...

Vai alla pagina della tesi »
Il pentagramma nella mente. Musica e cervello: percorsi neuropsicologici

L’interesse per l’affascinante ed ancora per molti versi inesplorato settore della neuromusicologia, disciplina che correla la ricerca scientifica sulla musica a quella sul sistema nervoso umano ed in particolare sul cervello, ha orientato i miei studi verso l’approfondimento di tali tematiche tanto da farne l’oggetto di questa tesi. In questo lavoro saranno presentati gli studi che riguardano il rapporto tra musica e cervello, in particolare di quelli condotti dai più illustri scienziati di que...

Vai alla pagina della tesi »
Quanto dura la musica. Dal singolo all'album: tecnologia, sistemi produttivi, cultura giovanile

Ho voluto scrivere una tesi che parlasse di musica in primo luogo in quanto grande appassionato; sono inoltre profondamente interessato ai rapporti che si vengono a instaurare fra essa, i formati in cui ci viene proposta, e le tecnologie di registrazione e riproduzione. In particolare, era mia intenzione approfondire la storia di un concetto, quello di album, che a mio avviso rappresenta il formato meglio in grado di esprimere l'arte di un musicista, e di conseguenza anche quello in grado di dar...

Autore: Massimo Gabella
Vai alla pagina della tesi »
La musica come strumento di integrazione per un bambino autistico
Monica Ciocca

Fin dall’antichità la musica ha rappresentato un aspetto fondamentale della vita umana: basti pensare al fatto che già nell’età Paleolitica le tribù primitive la usavano nei loro riti; oppure a Platone, che fu il primo a darle una valenza educativa. Al giorno d’oggi, nonostante l’uso sempre più commerciale, si sta rivalutando l’aspetto educativo della musica, tanto da riconsiderare il modo in cui viene insegnata nelle scuole, a partire proprio dalla Scuola dell’Infanzia. Con i bambini, infatti...

Autore: Monica Ciocca
Vai alla pagina della tesi »

Stai cercando una Tesi di laurea?

Tesionline da 10 anni pubblica le tesi dei migliori laureati italiani e ogni giorno sul nostro sito potrai trovare circa 40 nuove tesi pubblicate nelle più diverse discipline.

Prima di iniziare la ricerca ti consigliamo di registrarti per:

  1. contattare gli autori delle tesi che ti interessano per chiedere consigli e informazioni;
  2. scaricare gratuitamente le prime 10-15 pagine delle tesi che ti interessano;
  3. consultare liberamente gli indici di tutte le tesi pubblicate;
  4. scegliere degli argomenti ed essere avvertito non appena viene pubblicata una nuova tesi riferita agli stessi.

Non riesci a trovare quello che cercavi?

Registrati al sito e:

  1. Cerca altre tesi correlate a "musica"
  2. Scrivi alla redazione per ricevere aiuto (solo gli utenti registrati possono usufruire gratuitamente del servizio)