Episodio Maniacale e Episodio Ipomaniacale:

Questa pagina è tratta da: Neuropsichiatria (riassunto) di Maddalena Malanchini.

[« Torna all'indice di questo riassunto]

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.

Scarica questo riassunto Consultabile gratuitamente in formato PDF

Navigazione rapida:

Episodio Maniacale e Episodio Ipomaniacale


LO STATO MANIACALE caratterizza il Disturbo Bipolare I (disturbo dell’umore che include uno o più episodi maniacali) e può essere suddiviso in:
- Episodio Maniacale;
- Episodio Ipomaniacale.

•    Episodio Maniacale. È un periodo durante il quale vi è un umore anormalmente e persistentemente elevato, espanso, irritabile, della durata di almeno una settimana (o di qualsiasi durata se è necessaria l’ospedalizzazione) (DSM-IV, criterio A).
Deve essere accompagnato da almeno 3 sintomi tra i seguenti (criterio B):
1.autostima ipertrofica o grandiosità
2.diminuito bisogno di sonno
3.maggiore loquacità del solito, oppure spinta continua a parlare
4.fuga delle idee o esperienza soggettiva che i pensieri si succedano rapidamente
5.distraibilità
6.aumento dell’attività finalizzata (sociale, lavorativa, scolastica o sessuale) oppure agitazione psicomotoria
7.eccessivo coinvolgimento in attività ludiche che hanno un alto potenziale di conseguenze dannose (per es., acquisti).
Il disturbo deve causare una marcata compromissione nel funzionamento sociale o lavorativo o richiedere l’ospedalizzazione (criterio D).

•    Episodio Ipomaniacale. Analogo all’episodio maniacale ma di durata più breve (almeno 4 giorni). I sintomi sono gli stessi ma non vi sono deliri o alluicinazioni.
di Maddalena Malanchini
Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:
×
Argomenti correlati: