Circuito Limbico:

Questa pagina è tratta da: Neurologia (appunto) di Irene Mottareale.

[« Torna all'indice di questo appunto]

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Scarica questo appunto Consultabile gratuitamente in formato PDF

Navigazione rapida:
Altri appunti correlati:

Circuito Limbico


Il circuito limbico, cortico-sottocortico-corticale, comprende strutture antiche (amigdala, nucleo a cumbens e la corteccia orbito frontale)  che quando sono lese comportano una serie di alterazioni comportamentali notevoli.

La corteccia orbito frontale è quella danneggiata nel caso di Fìnias Cage che era un virtuoso della costruzione della strada ferrata del treno in America.
Intorno ai primi dell'800 stavano mettendo le rotaie, lui era un virtuoso perchè c'era un'attività che era di grande importanza, tant'è che lui non era un operaio qualunque, lui era il corrispettivo di un'attuale businessman; il suo mestiere era quello di far saltare le rocce (invece che far girare il binario, è più facile far saltare la roccia e passarci in mezzo).

Come si fa saltare la roccia? Si pratica un foro al centro della roccia, si riempie di polvere pirica, si mette della polvere di pietra, la si compatta bene e poi con la miccia la si fa saltare; in pratica si è concentrata la forza esplosiva al centro.
Per fare questa manovra bisognava forare, mettere della polvere da sparo, soprattutto mettere la pietra e con la sbarra di ferro compattare.
Bene lui viene distratto, viene chiamato, si gira e prima che l'operaio mettesse la pietra, comincia a compattare direttamente la polvere da sparo. La barra torna indietro gli passa sotto la guancia sinistra gli lede l'occhio destro ma soprattutto passa esattamente nella base dell'encefalo dove si trova la corteccia orbito frontale, e quello è il punto di incrocio fra le funzioni cognitive superiori e quelle più basilari, cioè quelle del rinforzo e della punizione, (cioè il piacere il desiderio, la sofferenza). A lui viene disconnesso questa capacità.

Risultato: Diventa indifferente, non gli importa nulla di quello che succede, ma siccome la lesione è selettiva, non ha problemi a nuclei della base, si muove liberamente, sta bene fisicamente, l'unico danno che ha è solo nel trasformare la reazione emotiva in un comportamento congruo, e allora se prima ero una persona che discuteva con tutti, che teneva bene la conversazione è che si comportava rettamente secondo i canoni dell'800, siccome non so più che cosa fa piacere a te, come non so più che cosa fa piacere a me, posso ucciderti, posso farti del male ma senza nessuna compartecipazione emotiva.
Tant'è che Finias Cage che era visto come un sant'uomo, dopo l'incidente, diventa un sociopatico acquisito cioè non ha più empatia, cioè non capisce quello che gli altri provano e quindi non si comporta di conseguenza, diventa un bestemmiatore, diventa un ladro perché non percepisce ciò che gli altri provano perché lui non prova.
Il nucleo acumbens è il sistema della punizione e del rinforzo, cioè faccio un'esperienza gradevole mi piace la ripeto oppure ricevo una scossa elettrica, quell'esperienza non la faccio più.

È stato fatto uno studio molto interessante sulle fonzies e i ratti: le patatine suscitano piacere e la quantità di dopamina aumenta nella porzione centrale del nucleo acumbens, (l'80% della dopamina sta nella sostanzia nigra,il 20% sta da qualche altra parte).
La dopamina è quella che mi dà la gratificazione indipendentemente da quello che introduco.

Questo studio era fatto per dimostrare che non ha importanza che assumo cocaina, eroina o patatine e che è sempre il nucleo acumbens che fa salire la dopamina; il risultato è che la correlazione tra il sistema associativo cognitivo e quello emotivo fa sì che per le patatine lavoro, per l'eroina uccido perché il desiderio che ho di quella e la quantità di rinforzo e di piacere che mi dà è talmente elevata che faccio tutto pur di averla, quindi è indipendente dal tipo di sostanza ma è il sistema di rinforzo.
Quando si disconnette questo sistema dal circuito limbico si verifica il caso di Finias Cage.

L’ Amigdala è fondamentale nelle reazioni emotive di base, aggressività, piacere sessuale, gusto e quant'altro.
Esempio: filmato girato intorno agli anni '50: il neuroscenziato Cosè del Gado impianta un elettrodo nell'amigdala di un toro, elettrodo a sua volta collegato ad un telecomando dando la possibilità di controllare a distanza l'amigdala.
L'esperimento consisteva nell'attendere che il toro, giustamente, volesse incornare il torero o proprio in quel momento nel filmato si vede che il toro smette di essere aggressivo, improvvisamente perde l'aggressività, non ha più motivo di incornarlo perché è stata in quel momento disabilitata l'amigdala.
di Irene Mottareale