Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Il Trattato di Roma

25 marzo 1957

I rappresentanti dei sei paesi della CECA (Adenauer e Hallstein per la Repubblica Federale Tedesca, Pineau e Faure per la Francia, Segni e Martino per l'Italia, Spaak per il Belgio, Luns per i Paesi Bassi, Bech per il Lussemburgo) firmano a Roma i trattati istitutivi della CEE e della Comunità europea dell'energia atomica (Euratom). Austria, Danimarca, Gran Bretagna, Norvegia, Portogallo, Svezia e Svizzera, invece, costituiranno a Stoccolma, il 20 novembre 1959, l'EFTA, stabilendo la propria sede a Ginevra.
L'obiettivo primario del Trattato di Roma, istitutivo della CEE è, nell'intenzione dei Padri fondatori della Comunità, di realizzare l'unità economica all'interno dell'Europa. Vi si afferma che la Comunità, "mediante l'instaurazione di un mercato comune", ha il compito di favorire "lo sviluppo delle attività economiche" degli Stati membri, "un'espansione continua ed equilibrata" ed un miglioramento del tenore di vita degli Stati che "ad essa partecipano".

Tesi correlate:

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente
Il naufragio della petroliera Valdez
Il naufragio della petroliera Valdez
  Evento successivo
L'Editto sulla stampa
L'Editto sulla stampa